Nuovi aiuti economici per aiutare le persone e le famiglie in difficoltà -Decreto Rilancio-Maggio 2020

Per aiutare le persone, le famiglie e le imprese con problemi economici a causa dell’emergenza Coronavirus, il Governo ha approvato una nuova legge a maggio, chiamata anche Decreto Rilancio.

Questa legge permette di avere degli aiuti economici nuovi per i mesi di aprile e maggio 2020.

Scopri qui sotto quali sono, chi può richiederli e come fare domanda.

Ricorda che, se rientrano nelle categorie, possono fare domanda anche i titolari di permesso di soggiorno, i rifugiati e i richiedenti asilo.

Gli aiuti economici di aprile e maggio 2020

Tutti i lavoratori che hanno ottenuto un aiuto economico per il mese di marzo 2020 (600 euro) possono richiedere un altro bonus per i mesi di aprile e maggio.
Il Governo ha però deciso di dare questa possibilità anche ad altre categorie di lavoratori, che non hanno ottenuto un aiuto nella prima fase.
Le regole per avere il bonus e la cifra del bonus dipendono dal tipo di lavoro e dal contratto.

Ecco quali sono gli aiuti economici e chi può fare la domanda:

Lavoratori autonomi con partita IVA (la partita IVA deve essere attiva alla data del 23 febbraio 2020):

  • 600 euro per il mese di aprile
  • 1000 euro per il mese di maggio, se si dimostra che il reddito nei mesi di marzo e aprile 2020 è più basso del 33% rispetto ai mesi di marzo e aprile 2019.

Lavoratori con contratto Co.Co.Co (collaborazione coordinata e continuativa) con un contratto attivo al 23 febbraio 2020:

  • 600 euro per il mese di aprile
  • 1000 euro per il mese di maggio se si dimostra di avere terminato il proprio contratto prima del 20 maggio 2020 o che il contratto non sarà rinnovato dopo il 31 dicembre 2020

Lavoratori autonomi: gli artigiani, i commercianti, coltivatori diretti (devono essere iscritti alla gestione separata AGO)

  • 600 euro per il mese di aprile

I lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che hanno finito l’ultimo contratto di lavoro tra il 1 gennaio 2019 e il 17 marzo 2020

  • 600 euro per il mese di aprile
  • 1000 euro per il mese di maggio

Lavoratori stagionali di tutti i settori che hanno finito l’ultimo contratto di lavoro nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020 e hanno lavorato in questo periodo almeno 30 giorni

  • 600 euro per il mese di aprile

Lavoratori con contratto intermittente (lavoro a chiamata) che hanno lavorato almeno 30 giorni nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020

  • 600 euro per il mese di aprile

Lavoratori autonomi senza partita IVA che non avevano un contratto alla data del 23 febbraio 2020 (ma bisogna dimostrare di aver avuto un contratto di lavoro tra il 1 gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020)

  • 600 euro per il mese di aprile

Venditori a domicilio con partita IVA e che hanno un reddito di lavoro annuale superiore ai 5000 euro

  • 600 euro per il mese di aprile

Lavoratori nel settore agricolo: operai agricoli a tempo determinato che nel 2019 abbiano fatto almeno 50 giornate di lavoro

  • 500 euro per il mese di aprile

Lavoratori dello spettacolo (cinema, teatro, televisione) che hanno lavorato almeno 7 giorni nel 2019 e con un reddito non superiore ai 35.000 euro

  • 600 euro per il mese di aprile
  • 600 euro per il mese di maggio

IMPORTANTE: per avere il bonus devi avere un conto corrente dove possono essere trasferiti i soldi. Non si possono avere dei bonus in contanti.

Come richiedere il Bonus?

Puoi fare domanda per il bonus sul sito dell’INPS. Per accedere al servizio hai bisogno di un PIN, che puoi richiedere su questa pagina.

Se hai bisogno d’aiuto, puoi chiamare il numero verde INPS al 80 31 64 (gratuito dal telefono fisso) o al 06 16 41 64 (numero a pagamento).

Se non lo hai mai fatto e preferisci un aiuto di persona, puoi anche rivolgerti ad un patronato. In questa pagina, trovi una lista di patronati presenti in Italia.
Puoi cercare quello più vicino a te su Google: scrivendo patronato + il nome della città dove vivi.

Attenzione: per alcuni di questi bonus i moduli non sono ancora online. Bisogna aspettare ancora qualche giorno.

Non puoi avere il bonus se:

  • hai una pensione (anche di invalidità)
  • prendi il reddito di cittadinanza
  • prendi il sussidio di disoccupazione

Nella tua richiesta, devi indicare il numero del tuo conto bancario in cui, in caso di esito positivo, ti verranno accreditati i bonus.

Se hai delle domande su questo tema puoi seguire la pagina Facebook Refugee.info e contattarli su Messenger.

Ti possono anche interessare:

Reddito di emergenza

Il reddito di emergenza o REM è una nuova misura che il Governo ha approvato per affrontare l’emergenza coronavirus. Questo aiuto è per le famiglie in difficoltà che non hanno altri aiuti.
Visita questa pagina per avere più informazioni sul reddito di emergenza e scoprire come richiederlo.

Aiuto economico per lavoratori domestici

L’aiuto economico per i lavoratori domestici è un’altra misura speciale appena approvata dal Governo. Questo aiuto è per le persone che svolgono lavoro domestico che al 23 febbraio 2020 avevano uno o più contratti di almeno 10 ore.
Visita questa pagina per scoprire chi può chiedere questo bonus e come.

Aiuti per genitori che lavorano

Gli aiuti per genitori che lavorano sono tra le misure speciali che il Governo ha approvato. Tra questi aiuti ci sono il congedo parentale e il bonus baby sitting.
Visita questa pagina per avere più informazioni e scoprire come richiedere gli aiuti.