Comunicazione con gli italiani

La comunicazione è il modo in cui condividiamo informazioni e idee con altre persone. Lo facciamo parlando, scrivendo e anche con le mani e il viso. In un nuovo paese, dobbiamo imparare nuovi modi di comunicare. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a comunicare in Italia.


Due donne che parlano

Nei tuoi primi mesi in Italia, ci saranno molte volte in cui non capirai le persone o le situazioni. Può essere complicato, ma è normale. Non ti scoraggiare! La comunicazione migliorerà nel tempo. Ti abituerai alla nuova cultura e inizierai a capire la lingua italiana.

Lingua italiana

Quando arrivi in ​​un nuovo paese, non conoscere la lingua rende tutto difficile. Ma puoi imparare a parlare e capire l’italiano!

Imparare

Puoi andare a un corso gratuito per aiutarti a imparare. Puoi anche frequentare un corso di lingua online.

Ascoltare

Anche quando non sei a lezione o non stai imparando online, puoi imparare molto sulla comunicazione. Ascolta gli italiani parlare tra di loro. Ascolta come usano le parole e prova a copiarle.

Parlare

Parla alle persone il più possibile. Non scoraggiarti se gli altri non capiscono all’inizio. Ripeti quello che vuoi dire fino a quando non sarai capito. Molti italiani non sono abituati a nuovi accenti. Potrebbero aver bisogno di tempo per imparare a capirti.

Chiedere

Non aver paura di chiedere. Quando non capisci una persona, chiedi educatamente di ripetere più lentamente ciò che ha detto o di usare parole più semplici.

Cose private

Le cose private sono cose di cui gli italiani preferiscono non parlare con persone che non fanno parte della loro famiglia. Ecco alcune questioni private:

I soldi

Salario e conto in banca sono cose private. Se chiedi a un italiano: “Quanto guadagni?” Probabilmente sembrerà irritato e risponderà: “Non sono fatti tuoi!” o non rispondere affatto.

Aspetto

Gli italiani sono anche molto sensibili riguardo al loro aspetto, alla loro immagine. Se dici “Non hai un bell’aspetto” o “Mi sembri ingrassato”, probabilmente si sentiranno offesi e ti risponderanno in modo brusco.

Domande personali

Se non conosci bene una persona, evita domande personali dirette, come chiedere informazioni sulla loro relazione con il partner o persino chiedere dove stanno andando.

Argomenti offensivi

Soggetti come sesso e droghe non sono generalmente ben accettati. Frasi razziste o sessiste offenderanno molte persone.

In generale, parla di argomenti sicuri! Fino a quando non conosci qualcuno molto bene, parla di argomenti come sport, cibo o il tempo.

Saluti

I saluti sono una parte importante della comunicazione. Molti italiani si stringono la mano quando si presentano o quando si incontrano per affari. Si abbracciano se sono amici intimi o parenti. Se un italiano allunga la mano verso di te, si aspetta che tu la prenda e la stringa dolcemente. Non devi stringere la mano se è contro la tua cultura. Puoi spiegare educatamente se provieni da una cultura in cui uomini e donne al di fuori della famiglia non si toccano l’un l’altro. O se ciò è difficile per te, semplicemente unisci le mani e inclina la testa in avanti. Puoi salutare educatamente. Così l’altra persona sa che non vuoi essere scortese.

Comunicazione non verbale

Le persone comunicano in due modi: con parole e senza parole. Comunicare senza parole è chiamato comunicazione non verbale. È il modo in cui i nostri corpi e facce inviano messaggi ad altre persone. Usiamo il contatto visivo, le espressioni facciali, i gesti, la postura e il tono della voce.

Gli italiani prestano attenzione alla comunicazione non verbale. Sono ben noti per comunicare anche con i gesti, oltre che alle parole. Ecco come gli italiani usano la comunicazione non verbale:

• Il contatto visivo per un italiano significa rispetto e comprensione. Se non guardi negli occhi di una persona, penseranno che non vuoi creare un contatto o che stai mentendo. Anche se questa non è la consuetudine nella tua cultura, cerca di stabilire un contatto visivo. Comunicherai molto meglio.

• Le espressioni facciali mostrano come una persona si sente e ciò che pensa. Di solito, gli italiani sorridono e hanno espressioni facciali rilassate quando sono calmi e quando desiderano far sentire le persone a proprio agio. Prova a sorridere e avere un’espressione facciale rilassata quando parli agli altri. Questo ti aiuterà a comunicare bene.

• Postura – Se tieni la schiena dritta e le spalle aperte, le persone ti ascolteranno con più attenzione e ti rispetteranno.

• Spazio – Molti italiani mantengono una distanza di almeno un braccio dalla persona con cui stanno parlando. Ciò è particolarmente vero se parlano con qualcuno che non conoscono o che non conoscono bene. Se ti trovi troppo vicino a una persona, potresti sembrare aggressivo o troppo amichevole.

• Le discussioni sono frequenti tra gli italiani quando non sono d’accordo. Se stai parlando con qualcuno e la tua opinione è diversa dalla sua, probabilmente questa persona inizierà una discussione con te per dimostrare che ha ragione. Questo è normale e non significa che tu stia avendo un litigio con l’altra persona. Forse non è rispettoso esprimere disaccordo nella tua cultura, e questo ti sorprende. Ricorda che il disaccordo è accettato nella cultura italiana e non devi sentirti offeso. Hai sempre il diritto di dire la tua opinione se parli educatamente e con rispetto.

• La gesticolazione significa i gesti che facciamo mentre parliamo. In Italia ogni gesto ha un significato specifico.

Contratti e accordi

Contratti e accordi sono forme di comunicazione importanti. Gli accordi sono spesso solo orali. Se qualcuno ti chiede di fare qualcosa e rispondi “sì” o “no”, è un accordo. Una volta che hai detto “sì”, è importante per gli italiani che tu rispetti l’accordo.

Se non puoi fare ciò che hai accettato di fare, devi farlo sapere all’altra persona. Ad esempio, se qualcuno ti ha invitato a pranzo e hai risposto “sì”, questo è un accordo e tu devi andare. Se non puoi andare, fallo sapere alla persona prima dell’ora in cui dovresti presentarti.

I contratti sono accordi scritti. Nel contratto c’è scritto esattamente ciò che tu e l’altra persona o persone avete concordato. Quando apri un conto in banca, compri un’ auto o prendi in affitto una casa, devi firmare un contratto.

Quando firmi un contratto, sei legalmente responsabile di fare ciò che è scritto nel contratto. È molto importante leggere attentamente il contratto prima di firmarlo. Se non capisci cosa è scritto nel contratto, chiedi spiegazioni. Se ancora non capisci, chiedi aiuto a qualcuno che possa spiegarti cosa è scritto. Questa persona potrebbe essere un avvocato, un traduttore o un consulente professionale che non è coinvolto nel contratto. Se il contratto riguarda lavoro, denaro o servizi legali, è molto importante capire cosa stai firmando.