Come scrivere un curriculum (CV)

Devi scrivere un curriculum europeo per candidarti per un lavoro? ItaliaHello può aiutarti a scrivere un curriculum. Impara cosa dire e come presentare le tue informazioni


Un ragazzo e una ragazza che discutono diffronte al computer

Perché mi serve un curriculum?

Un curriculum europeo (chiamato anche Curriculum Vitae, o CV) è un riassunto della tua vita professionale. Il tuo curriculum è la tua prima possibilità per fare una buona impressione quando ti candidi per un lavoro. Ti permetterà di presentarti e spiegare le tue esperienze professionali, la tua formazione e i tuoi interessi.  

Userai il tuo curriculum ogni volta che ti candidi per un lavoro. Puoi inviarlo alle aziende anche se non hanno pubblicato un annuncio di lavoro, per far sapere che vorresti lavorare per loro. I datori di lavoro decideranno se invitarti a un colloquio in base a quello che leggono. È quindi importante sapere come scrivere un buon curriculum!

Quale dovrebbe essere la lunghezza del mio curriculum?

Gli esperti del lavoro dicono che un curriculum dovrebbe essere di 1 o 2 pagine. I datori di lavoro devono leggere molti curriculum molto velocemente. Le tue informazioni devono quindi essere chiare e non troppo lunghe.

Come creo il mio curriculum?

Ecco alcuni consigli per creare un buon curriculum.

1.  Usa un formato chiaro e semplice

Le sezioni del tuo curriculum devono essere chiare e facili da seguire. Scrivi i tuoi dati personali in alto con i dati di contatto. Usa poi sezioni separate per elencare gli studi, le esperienze lavorative, le competenze, le qualifiche e tutte le altre informazioni importanti.  Qui troverai un esempio di un formato chiaro e semplice.

2. Aggiungi una foto

Aggiungere una tua foto nel curriculum è consigliabile, ma non obbligatorio. Se decidi di aggiungere una, usa una foto recente che mostri solo il tuo viso o la testa e le spalle. Dovrebbe essere recente e con uno sfondo neutro. Evita immagini che mostrino braccia nude e scollature, foto con amici, familiari o animali, e foto in luoghi non professionali (in spiaggia, al bar, etc.).

3. Elenca i tuoi dati personali e i dati di contatto

Scrivi chiaramente i tuoi dati personali e i dati di contatto. Sarà il principale riferimento per il tuo futuro datore di lavoro durante il processo di selezione.

  • Scrivi prima il tuo nome, seguito dal tuo cognome. Le donne sposate devono scrivere lo stesso cognome che usano nei documenti ufficiali. Non mettere titoli accademici (come un Dr., Ing..) prima dei tuoi dati personali. Puoi ricordare queste qualifiche più tardi.

  • Scrivi la tua data ed il luogo di nascita. Se sei nato in un’altra nazione, specifica la città e la nazione di nascita.

    Ad esempio: “Data e luogo di nascita: 20 marzo 1987  – Tirana, Albania”
  • Scrivi il tuo indirizzo, aggiungi il numero civico e il codice postale. La prima lettera del nome della via, città e nazione si scrive in maiuscolo. Scrivi la provincia tra parentesi.

    Ad esempio: Via Gaspare Farulla 14 – 70043 Monopoli (BA)
  • Scrivere il tuo numero di telefono e l’indirizzo email sono fondamentali per essere contattato. Usa un numero di telefono italiano per non avere problemi. Separa i primi tre numeri.

    Ad esempio: 329-xxxxxxx  o 329/xxxxxxx
  • Se hai un profilo LinkedIn, puoi anche aggiungere il link al tuo profilo.

  • Controlla e ricontrolla che non ci siano errori!

4.  Elenca le esperienze lavorative

Inizia dalla tua esperienza lavorativa più recente o dalla tua posizione attuale, anche un volontariato, e continua all’inverso fino allo prima. Elenca le tue esperienze più importanti senza andare troppo indietro nel tempo.

  • Scrivi le date di inizio e fine, poi la posizione e il nome dell’azienda. Per il tuo lavoro attuale, puoi scrivere la tua data di inizio seguita da  “– in corso” per far capire che stai ancora lavorando in questa posizione.

  • Spiega brevemente il ruolo e le responsabilità. Ad esempio: un portiere in un albergo è responsabile per diverse mansioni, come trasportare i bagagli, sistemare e pulire la hall, parcheggiare le auto.

Importante: personalizza il tuo curriculum per ogni candidatura.
Personalizzare significa cambiare per adeguarsi alla situazione. Concentrati sulle esperienze lavorative che sono più importanti per il lavoro a cui ti stai candidando. Descrivi più brevemente i lavori meno importanti. Puoi aggiungere internship, soprattutto se sono importanti per il lavoro a cui ti stai candidando.  

5. Elenca i tuoi studi

È molto importante scrivere tutto sui tuoi studi. Scrivi il nome della tua scuola (o scuole) e tutte le certificazioni o i diplomi ottenuti. Per gli studi, come hai già fatto per il lavoro, elenca le tue scuole con la più recente in alto e continua in senso contrario fino alla prima scuola.

  • Scrivi il nome completo dell’istituto o dell’università dove hai studiato e le date esatte di inizio e fine dei tuoi studi.
  • Se hai ottenuto buoni voti oppure un particolare riconoscimento, sarebbe utile scriverlo.
  • Se l’istituto dove hai studiato è particolarmente importante e riconosciuto nel tuo Paese, è importante scriverlo. Ad esempio: 2005 – 2019: Università di Makerere, Kampala (la più antica università in Uganda e una delle migliori istituzioni accademiche in Africa)

6.  Specifica le tue competenze linguistiche

Se conosci una o più lingue straniere, scrivilo nel tuo curriculum. Le lingue possono essere molto vantaggiose per diversi lavori, soprattutto nelle città turistiche!

Specifica il tuo livello di conoscenza della lingua nel curriculum. Per farlo, fai riferimento al Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCER). Leggi informazioni sul QCER.

Scrivi anche i periodi di tempo trascorsi in altre nazioni dove hai usato un’altra lingua per parlare o lavorare. Aggiungi il numero di anni che hai vissuto in quel Paese e come questa esperienza ti ha aiutato a migliorare la tua conoscenza linguistica.

7.  Descrivi le tue competenze pratiche (hard skills) e relazionali (soft skills)

Il tuo curriculum deve mostrare il tuo lato migliore, a livello personale e professionale. Una delle parti più importanti è una chiara (ma onesta) descrizione della tue competenze pratiche e relazionali.

  • Le competenze pratiche (“hard skills”) sono le abilità legate in particolare a un determinato lavoro che hai imparato nella formazione o esperienza professionale. Se sei un esperto nel usare la macchina da cucire o di un programma sul computer, questa è una competenza pratica. Puoi usare tutte le tue qualifiche, formazione e esperienze lavorative per dimostrare le tue competenze pratiche. Scrivi le tue competenze pratiche all’inizio del tuo curriculum per dimostrare che hai le competenze tecniche richieste per il lavoro.
  • Le competenze relazionali (“soft skills”) sono le competenze che hai come persona che ti rendono un buon dipendente. Descrivono il tuo stile di lavoro – ad esempio, se sei veloce a imparare, o se hai bisogno di tempo per essere certo di fare le cose correttamente. Un’importante competenza relazionale è sapersi rapportare con le persone. Assicurati che le competenze relazionali da te scritte corrispondano all’offerta di lavoro.

Ecco una formula per elencare le competenze relazionali nel tuo curriculum: competenze relazionali + circostanza (nella vita o nel lavoro) + obiettivo raggiunto. Ad esempio, potresti dire:

Puntualità – grazie alla mia abilità di essere sempre puntuale, a lavoro sono stato incaricato di una consegna per alcuni clienti importanti. I clienti hanno apprezzato molto la mia puntualità e si sono sentiti rispettati. Questo ha migliorato il riconoscimento del mio lavoro e l’opinione favorevole verso l’azienda.

8. Usa un carattere professionale

I migliori caratteri da usare per un curriculum professionale sono Helvetica o Arial. Puoi anche usare Times New Roman, ma Helvetica e Arial hanno un aspetto più moderno e ordinato.

La dimensione appropriata del carattere è 12. Per le intestazioni, o per i dettagli, puoi usare una dimensione leggermente più grande o più piccola. Anche l’uso del grassetto per le intestazioni è appropriato.

9. Autorizza al trattamento dei dati

Completa il tuo curriculum autorizzando il trattamento dei tuoi dati personali in base alla legge sulla privacy GDPR. Se non firmi il tuo curriculum, il datore di lavoro potrebbe non considerarlo.

Puoi autorizzare il trattamento dei tuoi dati scrivendo: “Autorizzo il trattamento dei miei dati personali in base al regolamento 2016/679 dell’Unione Europea” e poi firma il curriculum.

10. Quale formato del documento devo usare?

Salva il tuo curriculum nel formato del programma che hai usato per scriverlo. Poi salvalo come PDF per inviarlo al datore di lavoro.

  • Salvare il curriculum nel formato originale – ad esempio Microsoft Word –  ti permetterà di aggiornarlo e personalizzarlo per diverse candidature. Il nome è ad esempio “[tuo nome] 2019 curriculum.”
  • Se lo aggiorni , puoi sostituire la vecchia versione, per non confonderti tra la versione vecchia e quella nuova.
  • Se invece lo personalizzi , salvalo come un file diverso e aggiungi il nome del datore di lavoro a cui lo hai mandato per sapere che cosa hai detto a ogni datore di lavoro. Ad esempio, “2019 curriculum – inviato a [nome dell’azienda].”
  • Il formato PDF è il formato da utilizzare per rispondere alle offerte di lavoro. Crea un PDF del tuo file originale per allegarlo alla tua candidatura.
  • Assicurati di scrivere il tuo nome nel nome del file PDF quando mandi il tuo curriculum. Il nome del file “mio curriculum” non sarà utile al datore di lavoro! Puoi scrivere ad esempio: “il tuo nome.curriculum”

Come utilizzare un modello di curriculum

Ci sono numerosi modelli (esempi che puoi usare ) per creare il tuo curriculum. Puoi scaricare un modello e completarlo con le tue informazioni. O puoi compilare e salvare un modello online.

  • Curriculum Vitae Europass è un formato standard di curriculum per l’Unione Europea. È stato proposto dalla Commissione Europea nel 2002 per uniformare e facilitare l’invio di CV tra gli Stati membri dell’Unione. Puoi scaricare il modello del CV Europass in Microsoft Word e compilarlo. (Quando fai clic sul link, il documento si scarica automaticamente nella cartella download del tuo computer.)

  • Europass online è la versione migliorata del Curriculum Vitae che puoi compilare online. Puoi salvare il tuo cv europass online e aggiornarlo tutte le volte che vuoi. O puoi inviare alla tua e-mail una copia da salvare o stampare. Crea il tuo curriculum online con Europass.

    Se l’annuncio di lavoro non specifica quale formato usare, il formato Europass è spesso una buona scelta. Questo modello è consigliabile se non hai molti lavori o studi da scrivere perché riempie due pagine e ha un aspetto professionale.
  • Un formato curriculum base è generalmente più adatto se hai molte esperienze lavorative. Con il formato Europass, le pagine aumentano di numero se aggiungi molti lavori. Con un formato standard, puoi modificare le tue informazioni per non superare le due pagine. Questo è importante, perché di solito il datore di lavoro non ha molto tempo per leggere i curriculum. Puoi scaricare un modello base di curriculum in Microsoft Word e compilarlo. (Quando fai clic sul link, il documento si scarica automaticamente nella cartella download del tuo computer.)