Modello 730

Per fare la dichiarazione dei redditi si devono compilare dei documenti specifici chiamati anche modelli. Uno dei modelli più usati per la dichiarazione dei redditi è il modello 730. Scopri più informazioni in questa pagina.

Che cosa è il modello 730

Il modello 730 è il documento attraverso il quale si fa la dichiarazione dei redditi. È utilizzato soprattutto dai lavoratori dipendenti. Tramite il modello 730 il lavoratore, infatti, dichiara i suoi redditi dell’anno precedente per sapere se deve pagare delle tasse allo Stato. I redditi sono composti dai guadagni da lavoro dipendente e i beni di proprietà (per esempio se si possiede una casa). Possono presentare il 730 i cittadini italiani e stranieri residenti in Italia. Per presentare la tua dichiarazione dei redditi con il modello 730 puoi scegliere di usare uno dei due modelli:
  • Modello 730 ordinario. Questo modello deve essere compilato con tutti i tuoi dati per la dichiarazione dei redditi ed essere inviato tramite un CAF (centro di assistenza fiscale) o un commercialista.
  • Modello 730 precompilato. Questo modello invece è già compilato dall'Agenzia delle Entrate con i tuoi dati. Devi solo entrare alla tua area privata del sito e verificare se i dati sono corretti e inviarlo da solo.
Per informarti su che cosa è la dichiarazione dei redditi e chi lo deve fare leggi questa pagina.

Quali documenti servono per fare il 730

Se ti fai aiutare da un CAF o da un commercialista, ricorda di portare con te questi documenti:
  • Certificazione Unica (CU). Riceverai il CU dal datore di lavoro ed è il documento che riassume i tuoi guadagni da lavoro dipendente dell'anno precedente;
  • Il tuo codice fiscale e dei familiari a carico se ne ha;
  • Le ricevute delle spese detraibili che hai conservato durante l’anno precedente.
I lavoratori stranieri devono presentare anche lo stato di famiglia se i figli sono residenti in Italia. Oppure lo stesso documento rilasciato dal paese di origine, tradotto in italiano e validato dal consolato italiano presente nel Paese di origine.

Come funziona il 730 per pagare le tasse e ricevere i rimborsi

Quando compili il 730 saprai se sei debitore (e quindi devi pagare delle tasse allo Stato) o creditore, cioè devi ricevere un rimborso dallo Stato. Attenzione: Non si pagano le tasse o si riceve il rimborso nel momento stesso in cui invii il 730. Il pagamento o il rimborso, avviene direttamente in busta paga dal mese successivo a quello in cui hai inviato il 730. Quindi se hai inviato il 730 a luglio 2021 pagherai le tasse (o avrai un rimborso) nella busta paga di agosto 2021.

Dove fare il 730

Per fare la dichiarazione dei redditi tramite il modello 730 puoi andare:
  • al CAF che sono uffici autorizzati e offrono assistenza per compilare ed inviare la dichiarazione al posto tuo. Questo servizio ha un costo che non supera i 100 euro. Puoi trovare il CAF della tua zona cerca online le parole: CAF + nome della tua città (per esempio CAF Firenze).
  • dal commercialista che è la persona esperta e autorizzata in servizi fiscali e può aiutarti a compilare ed inviare la dichiarazione al posto tuo. Diversamente dal CAF, chiedere al commercialista può costare un pò di più.
  • farlo da solo tramite il modello precompilato dell’Agenzia delle Entrate. Devi accedere alla tua area privata tramite codice PIN, SPID oppure le credenziali rilasciate dall’INPS e verificare i dati.
Ricorda comunque che non è sempre facile verificare bene tutte le informazioni che riguardano le tasse. Meglio farsi aiutare da un professionista che conosce bene la normativa italiana (come il CAF o un commercialista).

Entro quando inviare il 730

La scadenza cambia ogni anno. Per l’anno 2022 bisogna inviare il modello 730 (ordinario o precompilato) entro il 30 settembre 2022.

Potrebbe interessarti

  • La dichiarazione dei redditi: che cosa è e come farla

    Apri articolo

Vuoi ricevere aggiornamenti sui nostri servizi e le informazioni disponibili?

Iscriviti alla nostra newsletter ed entra a far parte della Community di ItaliaHello!