Reddito di emergenza

Leggi l’informazione in Spagnolo

L’ultima legge speciale di maggio 2020, chiamata anche Decreto Rilancio, ha approvato diverse forme di aiuto economico per aiutare le persone e le famiglie che sono in difficoltà a causa dell’emergenza da coronavirus.

Tra questi aiuti, c’è anche il Reddito di Emergenza, o REM.

Che cosa è il Reddito di Emergenza (REM)?

Il REM è un aiuto speciale che viene dato alle persone e famiglie che non hanno o non stanno ricevendo altri aiuti. E’ importante non confondere il reddito di emergenza con il reddito di cittadinanza. Sono due aiuti diversi e non si possono richiedere tutti e due.

Il REM è calcolato in base al numero di persone in famiglia, al tipo di lavoro che fanno e la situazione economica. L’aiuto può andare da 400 a 800 euro e sarà pagato in 2 parti.

Attenzione: il REM è un aiuto di emergenza e si può prendere solo per due mesi:il mese di giugno e quello di luglio 2020.

Chi può fare la domanda per avere il Reddito di Emergenza (REM)?

Per poter richiedere il reddito di emergenza è necessario:

  • essere residenti in Italia
  • avere un reddito familiare per il mese di aprile 2020 più basso dell’eventuale reddito di emergenza ( per esempio più basso di 400 euro)
  • avere un patrimonio mobiliare (il patrimonio è la somma di tutto il denaro che si ha in banca) per l’anno 2019 non più alto di 10.000 euro per persona single, e per le famiglie con più di una persona il patrimonio totale non deve essere più di 20.000 euro, o fino 25.000 se in famiglia c’è una persona con disabilità grave o non è autosufficiente
  • avere valore ISEE sotto i 15.000

Quando non si può richiedere questo aiuto?

  • se già ricevi la pensione
  • se il tuo reddito è più alto dell’aiuto che viene dato con il REM
  • se già ricevi il reddito di cittadinanza

Come richiedere il Reddito di Emergenza (REM)?

Per chiedere il Reddito di Emergenza devi fare domanda all’INPS entro la fine del mese di luglio 2020.

Puoi fare domanda per il Reddito di Emergenza direttamente sul sito dell’INPS.

Per accedere al servizio hai bisogno di un PIN, che puoi richiedere su questa pagina.

Se hai bisogno d’aiuto, puoi chiamare il numero INPS al 80 31 64 (gratuito da telefono fisso) o al 06 16 41 64 (da cellulare, a pagamento in base alla propria tariffa telefonica).

Se non lo hai mai fatto e preferisci un aiuto di persona, puoi anche rivolgerti ad un patronato (associazioni che aiutano le persone e i lavoratori a fare le richieste di bonus). Loro sapranno aiutarti e spiegare cosa fare.

Qui trovi i link ai centri e patronati che possono esserti d’aiuto:

Puoi anche cercare quello più vicino a te su Google scrivendo: patronato + il nome della città dove vivi.

Se hai delle domande su questo tema puoi seguire la pagina Facebook Refugee.info e contattarli su Messenger.

Ti possono anche interessare:

Regolarizzazione lavoratori stranieri (Maggio 2020)

La regolarizzazione è un’altra misura appena approvata dal Governo con il Decreto Rilancio. Questa misura è per rendere regolare il lavoro irregolare di cittadini italiani e stranieri in alcuni settori specifici e per regolarizzare la presenza in Italia di alcuni stranieri per cercare un lavoro.
Visita questa pagina e trova più informazioni.

Aiuto economico per lavoratori domestici

L’aiuto economico per i lavoratori domestici è un’altra misura speciale appena approvata dal Governo. Questo aiuto è per le persone che svolgono lavoro domestico che al 23 febbraio 2020 avevano uno o più contratti di almeno 10 ore.
Visita questa pagina per scoprire chi può chiedere questo bonus e come.

Nuovi aiuti economici per aiutare le persone in difficoltà (Maggio 2020)

Con la nuova legge, Decreto Rilancio, il Governo ha appena approvato nuovi aiuti per aiutare le persone, le famiglie e le imprese con problemi economici.
Visita questa pagina per scoprire quali sono questi aiuti e chi può richiederli.