Preparati per la ricerca del lavoro

Cercare lavoro in Italia può essere impegnativo e scoraggiante. Ma non arrenderti! Ti mostreremo come prepararti per cercare lavoro.


ragazzo giovane di colore pensieroso

Trovare un lavoro sarà molto più facile se conosci i passaggi e hai tutto il necessario. Se ti prepari per la ricerca del lavoro, avrai più possibilità e troverai un lavoro che corrisponde ai tuoi interessi.

Prima di iniziare

Prima di iniziare a prepararti a cercare lavoro, considera la tua storia lavorativa. Cosa hai fatto, in cosa sei bravo/a e cosa ti piace fare di più.

Quali sono le tue competenze quotidiane?

Pensa alle competenze che hai acquisito nella tua vita quotidiana. Pensa ad una cosa che sai fare molto bene – ad esempio:

  • Occuparti della casa, fare i lavori domestici e cucinare;
  • Prenderti cura dei bambini e aiutarli a fare i compiti;
  • Forse sei bravo/a a risparmiare quando fai la spesa per la tua famiglia;
  • Lavorare con persone anziane, curando la loro salute e i loro bisogni quotidiani;
  • Forse ti piace riparare elettrodomestici o automobili;
  • Oppure ti piace occuparti del giardino o dell’orto.

Come puoi vedere da questi esempi, tutti possono essere bravi a fare qualcosa! Fai una lista di tutte le tue competenze. Si tratta di competenze che possono interessare al tuo futuro datore di lavoro.

Quali sono le tue competenze professionali e le tue qualifiche?

Pensa a tutte le competenze acquisite sul lavoro, come organizzare il tuo lavoro o quello dei colleghi, spendere il denaro, oppure utilizzare determinati strumenti e macchine. Dovresti anche aggiungere le competenze certificate dei tuoi studi o formazione.

Puoi verificare se il tuo titolo di studio o la qualifica che possiedi sono riconosciuti in Italia. Se non sono riconosciuti, informati su come ottenere il riconoscimento del tuo titolo di studio estero.

Scrivi la tua storia professionale

Ad esempio:

  • Città o comune dove hai vissuto e/o lavorato
  • Il nome dell’azienda o della famiglia dove hai lavorato
  • Il tipo di lavoro che hai fatto, anche lavori in privato, o fatti in casa di qualcuno
  • I tuoi compiti
  • Inizio e fine del periodo lavorativo
  • La ragione per cui hai lasciato quel lavoro

Ora hai un elenco delle tue competenze, le tue qualifiche e le tue esperienze, puoi prepararti alla ricerca del lavoro!

1. Individua i tuoi punti di forza

Per trovare il lavoro più adatto a te devi capire prima di tutto quali sono le tue abilità o competenze che possiedi. Le competenze possono essere divise in:

  • Competenze naturali (soft skills)
    Le competenze naturali sono quelle abilità legate alla tua personalità e al tuo comportamento. Per esempio: forse sei una persona socievole e vivace oppure sei paziente e riflessivo. Sei sempre puntuale oppure flessibile. Forse sei un buon ascoltatore e impari velocemente cose nuove.

    Le competenze naturali sono molto importanti per i datori di lavoro. Potrebbero selezionarti per le tue competenze naturali, perché saranno convinti che queste competenze faranno di te un buon dipendente. Il tuo datore di lavoro può qualificarti dopo nelle competenze specifiche durante il percorso lavorativo. Quindi non dimenticarti di includere le tue competenze naturali nel tuo curriculum.
  • Competenze acquisite (hard skills)
    Le competenze acquisite o trasversali sono le abilità acquisite durante i tuoi studi, corsi di formazione, o esperienze lavorative. Ad esempio, saper utilizzare un carrello elevatore o la macchina da cucire sono competenze acquisite. Lo stesso vale per le competenze linguistiche e informatiche. Molti principianti parlano più di una lingua e questa è una competenza pratica molto importante.

    Pensa a tutto quello che hai dovuto fare nei tuoi lavori e annota le competenze utilizzate. Utilizzerai questa lista più avanti quando. Utilizzerai questa lista più avanti quando crei il tuo curriculum vitae

2. Valuta la tua esperienza passata

Cerca di capire cosa ti è piaciuto dei lavori passati e come hai usato le tue competenze. Ad esempio, forse ti è piaciuto lavorare con clienti o colleghi perché ti piace aiutare le persone o stare in contatto con le persone. O forse è vero il contrario: quando hai lavorato da solo, ti sei sentito più indipendente e produttivo. Se riesci a individuare qual è il lavoro migliore per te e per le tue capacità, questo ti aiuterà a prepararti per la ricerca del lavoro.

3. Considera la tua formazione

Se hai un diploma o un certificato specifico di un corso di formazione professionale fatto all’estero, pensa se ti potrebbe essere utile per la tua ricerca. Non tutte le qualifiche e i diplomi saranno automaticamente riconosciuti.

Tuttavia non tutti i datori di lavoro richiederanno una qualifica riconosciuta. Cerca quindi di capire prima se per i titoli che possiedi è necessario che siano riconosciuti in Italia. Se non sarà obbligatorio, puoi risparmiare tempo e denaro. Se sarà necessario riconoscere il titolo perché devi usare la certificazione conseguita in un’altra nazione per ottenere il lavoro che desideri, puoi imparare come far riconoscere i titoli di studio esteri.

4. Decidi quale tipo di lavoro cercare

Cerca di avere le idee chiare sul tipo di lavoro che stai cercando e del ruolo che vorresti avere sul lavoro. Conoscere questi aspetti renderà la tua ricerca più facile e ti aiuterà a risparmiare tempo.

5. Chiarisci la tua disponibilità

Decidi quanto tempo dedicare a un nuovo lavoro, quando sei disposto a iniziare e in quali orari puoi lavorare. Decidi anche se sei disponibile a trasferimenti o lavorare con i turni, e la tua flessibilità in caso di cambio dei turni.

6. Dimostra se sei regolare in Italia

Nelle domande di lavoro ti potrebbero chiedere se sei in regola per lavorare in Italia. Dovrai mostrare:

  • Un permesso di soggiorno valido o
  • una ricevuta del rinnovo del permesso di soggiorno, oppure
  • una ricevuta che dimostri che la tua domanda di permesso di soggiorno sta per essere esaminata

Il permesso di soggiorno legalizza la tua presenza in Italia. Indica che hai determinati diritti e doveri sia come lavoratore che come residente. L’ufficio della Questura nella tua provincia regola il tuo soggiorno in Italia e rilascia i permessi di soggiorno.

7. Pensa ad avere delle referenze

Una referenza è una lettera o altro tipo di informazione su di te da parte di qualcuno che può dare un’opinione su di te e sul tuo lavoro in passato. Il tuo futuro datore di lavoro potrebbe chiederti di mostrare delle referenze.

Pensa a chi potrebbe essere disponibile a farti una referenza. Potrebbero essere:

  • i tuoi precedenti datori di lavoro.
  • persone con cui hai lavorato in passato
  • persone che hai conosciuto nel tuo lavoro, come i clienti o i membri di una famiglia per cui hai lavorato.

Cerca di evitare di chiedere referenze ai tuoi familiari. Parleranno bene di te, ma un nuovo datore di lavoro penserà che siano giudizi di parte a tuo favore! Per prepararti a cercare lavoro, impara a presentare le referenze per la tua candidatura.

8. Creati una rete di lavoro e un account e-mail

Una rete di lavoro è un gruppo di persone che conosci e che possono aiutarti a trovare lavoro. Per ingrandire la tua rete, puoi creare un profilo online. La piattaforma online più conosciuta per i professionisti è LinkedIn. Crea un profilo su LinkedIn.

Puoi usare il tuo profilo per seguire il lavoro di altre persone e tenerti in contatto con loro riguardo le offerte di lavoro. Una rete online è importante per alcuni tipi di lavoro. Se però non riesci a creare una rete online, non preoccuparti. Mettiti in contatto con le persone che già conosci. Tieniti in contatto con loro e assicurati che sappiano che stai cercando un lavoro, poiché potrebbero venire a conoscenza di nuove opportunità di lavoro.

Anche se non crei un profilo professionale online, cerca di creare un indirizzo e-mail da dare ai tuoi contatti. È il modo migliore per le persone che vogliono inviarti nuove offerte di lavoro. Puoi anche utilizzare il tuo indirizzo e-mail per registrarti presso le agenzie di lavoro e rispondere agli annunci di lavoro online.

9. Prepara un buon curriculum vitae

Cos’è un curriculum vitae? È il riepilogo di tutte le informazioni sulla tua vita professionale. Alcuni lo chiamano curriculum vitae, o semplicemente CV.

Il tuo curriculum ti aiuterà a presentarti e a farti conoscere dalle persone. Farà conoscere le tue esperienze di lavoro, la tua formazione e i tuoi interessi. Lo userai per rispondere alle offerte di lavoro. Puoi anche inviarlo alle aziende, anche se al momento non hanno offerte di lavoro, per far sapere che vorresti lavorare per loro.

Il tuo curriculum è la prima impressione che fai quando ti candidi per un lavoro. Devi quindi prepararlo accuratamente. Puoi imparare tutto quello che devi sapere su come creare un buon curriculum.

10. Prepara una lettera di presentazione

Che cosa è una lettera di presentazione? È un breve messaggio che accompagna il tuo CV quando ti candidi per un lavoro. Lo scopo della lettera di presentazione è invitare il tuo futuro datore di lavoro a leggere il tuo curriculum. Puoi anche usarlo per scrivere informazioni utili che personalizzano la tua candidatura: per esempio, informazioni specifiche su te stesso, o sul lavoro. Impara come scrivere una lettera di presentazione da inviare insieme al tuo curriculum.

Hai molto da fare per prepararti a cercare lavoro. Ti aiuteremo! E quando avrai tutti i documenti pronti, ti aiuteremo a cercare un lavoro.