Aggiornamento Covid: DPCM 6 Novembre 2020

dpcm fasce regioni

A causa del numero alto di contagi in Italia, il governo ha deciso di applicare nuove regole.

Dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre le regioni saranno divise in tre fasce, gialla, arancione e rossa, in base al numero di contagi.

Regioni della fascia gialla

Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Sardegna, Veneto, Provincia Autonoma di Trento

Spostamenti:
– C’è un coprifuoco è dalle 22 alle 5. Ciò significa che durante questa fascia oraria è vietato uscire di casa, tranne che per motivi di lavoro o salute. In questi casi sarà necessaria portare un’autocertificazione con se. È comunque sconsigliato spostarsi durante tutta la giornata, in particolare se si utilizzano i mezzi pubblici. 

Negozi:
– I negozi rimangono aperti purché garantiscano il rispetto della distanza di sicurezza del numero massimo di ingressi. I centri commerciali saranno chiusi nei giorni prefestivi e festivi, cioè il sabato e la domenica.
Bar e ristoranti potranno restare aperti dalle 5 alle 18. Sarà possibile consumare al tavolo in massimo 4 persone conviventi. Rimarrà disponibili il servizio da asporto fino alle 22 e la consegna di cibo e bevande a domicilio.
– Dalle 18 è vietato consumare cibi e bevande in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

Sport e tempo libero:
– È possibile continuare a fare attività sportiva e motoria all’aperto, rispettando la distanza di 2 metri per attività sportiva e 1 metri per attività motoria.
– Resteranno chiuse palestre e piscine, centri culturali, sociali e di aggregazione, teatri, cinema.

Scuola:
– Gli asili, le scuole elementari e medie continueranno a svolgere lezioni in presenza, mentre le scuole superiori svolgeranno 100% di lezioni DAD, cioè online.

Regioni della fascia arancione

Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria

Spostamenti:
– È vietato ogni spostamento in entrata ed uscita da queste regioni, tranne che per esigenze di lavoro, salute, o necessità. È possibile spostarsi per partecipare alle lezioni  in presenza e rientrare nel proprio domicilio, abitazione o residenza.
– Anche qua c’è il coprifuoco tra le 22 e le 5. Inoltre è vietato spostarsi con mezzi pubblici o privati fuori dal comune di residenza, abitazione o domicilio, tranne che per necessità, lavoro, salute. 

Negozi:
– Sono chiuse tutte le attività di ristorazione (ristoranti, bar, gelateria e pasticceria). Rimangono aperte le attività di ristorazione con consegna a domicilio e servizio di asporto (questo fino alle 22), ma sarà vietato consumare cibo e bevande al loro interno.

Sport:
– È possibile continuare a fare attività sportiva e motoria all’aperto, rispettando la distanza di 2 metri per attività sportiva e 1 metri per attività motoria.
– Resteranno chiuse palestre e piscine, centri culturali, sociali e di aggregazione, teatri, cinema.

Scuola:
– Gli asili, le scuole elementari e medie continueranno a svolgere lezioni in presenza, mentre le scuole superiori svolgeranno 100% di lezioni DAD, cioè online.

Regioni della fascia rossa

Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Valle d’Aosta

Spostamenti:
È vietato ogni spostamento in entrata ed uscita da queste regioni, anche nel proprio comune di residenza, tranne che per esigenze di lavoro, salute o necessità. È possibile spostarsi per partecipare alle lezioni in presenza e rientrare nel proprio domicilio, abitazione o residenze.

Negozi:
– Sono chiusi tutti i negozi, tranne quelli che vendono cibo e beni di prima necessità
– Sono chiuse tutte le attività di ristorazione (ristoranti, bar, gelateria e pasticceria). Rimangono aperte le attività di ristorazione con consegna a domicilio e servizio di asporto (questo fino alle 22), ma sarà vietato consumare cibo e bevande al loro interno.

Sport:
– È possibile fare attività motoria solo vicino alla propria abitazione e utilizzando la mascherina.

Scuola:
– Lezione a distanza (online) tranne che per asili, elementari e fino alla prima media. 

Mascherina

In tutte le regioni rimane obbligatorio portare la mascherina nei luoghi chiusi in presenza di persone non conviventi e nei luoghi aperti, e rispettare il distanziamento sociale.

Autocertificazione Novembre

Sito del Ministero della Salute– Leggi qui gli aggiornamenti sul Coronavirus